7 Novembre 2018 - Ignazio Caddeo

Europe Cup. Dinamo al secondo turno: Leicester sconfitte 90-65

Da domani squadre in palestra per preparare la sfida di sabato con Venezia

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Spissu 11, Smith 12, Bamforth , Petteway 4, Devecchi 2, Parodi , Magro 2, Pierre 14, Gentile 8, Thomas 8, Polonara 22, Cooley 12.   All.: Esposito

LEICESTER: Lascelles, Anderson 3, Ward-Hibbert 2, Gamble 6, Washington 15, Hampton 9, Larsson 4, Thomson 12, Wright 9. All.: Paternostro

PARZIALI:  19-21; 43-29; 69-49

SASSARI - Gli uomini di coach Vincenzo Esposito si impongono con autorità sulla formazione inglese dei Leicester, difendendo il campo di casa nella regular season di coppa. I giganti staccano la qualificazione al turno di coppa. Missione compiuta per il Banco che conquista il passaggio alla fase successiva di Fiba Europe Cup, con due turni di anticipo, restando imbattuta: nel derby ungherese Szolnoki ha battuto Falco Vulcano quindi la sfida per la vetta dei giganti si giocherà a Szolnok. Serata in grande spolvero per Achille Polonara, a segno con una doppia doppia 22 punti e 12 rimbalzi condita da 5 assist. Sassari parte forte centrando un  parziale di 7-0. La bomba di Pierre permette ai biancoverdi di portarsi avanti: rotazioni in campo e Cooley dà il suo impatto in area. Ma gli inglesi bombardano con percentuali alte dalla lunga distanza, Polonara trascina i suoi con 10 punti. La bomba di Gamble chiude al 10’ 19-21. Nella seconda frazione la musica cambia e anche la faccia dei giganti in campo: in un quarto da 24-8 sono un super Achille Polonara e Jaime Smith a trascinare il Banco fino al +14. Le squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 43-29. Al rientro dall’intervallo lungo gli uomini di coach Esposito continuano la loro corsa, condotti da Jack Cooley, autore di 10 punti nella terza frazione. I Riders provano ad accorciare ma il Banco resta saldamente in controllo e dopo 30’ è 69-49 con il +20 sassarese. L’ultima frazione è garbage time, c’è spazio per un buon Rashawn Thomas, Luciano Parodi e l’inossidabile capitano Jack Devecchi. Finisce 95-60. Un obiettivo centrato con soddisfazione dalla Dinamo che già da domani si proietterà sulla sfida di campionato con la Reyer Venezia in agenda sabato alle 20.