6 Dicembre 2017 - Redazione Isola24Sport

Champions League. Una grande Dinamo si impone in Russia 75-65 sulla Enisey Krasnoyarsk

ENISEY KRASNOYARSK:  Dowdell 12, Hilliard 13, Gudumak 2, Liutych 7,  Rebec 4, Zavoruev 8, Zakharov 7, Ellis 5, Braimoh 5, Pavlov, Kanygin 2, Mitusov . All.: Okulov

BANCO DI SARDEGNA: Spissu, Gallizzi, Bamforth 14, Planinic 11, Devecchi, Randolph, Pierre 17, Jones 16, Hatcher 12, Polonara 5, Picarelli, Tavernari. All.: Pasquini

PARZIALI: 15-26; 34-42; 48-60

KRASNOYARSK (RUSSIA) – Una grande Dinamo sbanca il parquet della Enisey Krasnoyarsk al termine di prestazione importante e riapre i giochi qualificazione dopo sette giornate. Prestazione non certo semplice da mettere in atto per i biancoblu, in una partita disputata con un fuso orario di ben sei ore a sfavore. I ragazzi di coach Pasquini partono nel migliore dei modi aggredendo subito la partita firmando un break di 16 punti, gli ospiti entrano in partita e riescono a risalire la china chiudendo al 20’ 34-42. Nel secondo tempo Sassari conduce il match, anche grazie a una buona prestazione corale che si chiude con cinque uomini in doppia cifra. Devecchi e compagni espugnano il palazzetto di Krasnoyarsk in quella che potrebbe essere la trasferta più complessa della Dinamo Banco di Sardegna nella sua storia per distanza e difficoltà logistiche, una vittoria che dà morale al Banco ed è il quarto successo consecutivo per i biancoverdi. Ottimi interpreti del match Dyshawn Pierre, a referto con 17 punti, 9 rimbalzi e 4 assist, e Shawn Jones che ha dominato il pitturato per larghi tratti: doppia doppia per il centro biancoverde che ha chiuso con 16 punti e 10 rimbalzi. Doppia cifra anche per Will Hatcher (12 pt), Scott Bamforth (14 pt) e Darko Planinic (11 pt).