10 Gennaio 2018 - Redazione Isola24Sport

Champions League. Dinamo, Pasquini: "Bravi nel rientrare ma qualche fallo in attacco e l´intenzionale contro ci ha fatto male"

SASSARI – Una sconfitta (la sesta stagionale) in Champions League contro Murcia, che porta dalla sua parte anche lo scontro diretto, che ai microfoni di Rai Sport, coach Federico Pasquini commenta così: "Mi dispiace perché la fase difensiva attuata con Trento, che avevo chiesto ai ragazzi di ripetere, non c’è stata e il 30-1 subito lo dimostra. Inoltre a 1’18" dalla fine sarebbe stato bello che la gara se la giocassero le due squadre e non fischiare un antisportivo da parte degli arbitri. Ma andiamo oltre – prosegue l’allenatore del Banco di Sardegna – evidentemente eravamo stanchi perchè tre giorni fa contro Trento avevamo speso tanto. Dopo 6’ stasera mi hanno chiesto il cambio tutti e cinque i ragazzi partiti nel quintetto iniziale. Purtroppo siamo entrati in un ritmo che non ci appartiene, mentre loro sono stati molto bravi nel limitarci. Tra le cose positive di stasera certamente il modo in cui siamo rientrati sul parquet e riavvicinarci a loro. Ma col passare dei minuti si è visto che non ne avevamo in particolare non avevamo brio".

E’ in dubbio che il ko di stasera complica il percorso europeo, ma coach Pasquini non abbassa la guardia: "Stasera era importante vincere ed invece abbiamo perso. Dobbiamo continuare a lottare in queste prossime quattro partite e qualche differenza a canestri a favore. Ovviamente a Montecarlo ci attende una gara difficile martedì, ma andiamo a giocarcela per mantenere accesa una fiammella. E’ chiaro che questa sera usciamo da questo confronto diretto con Murcia con le ossa rotte, però dobbiamo tenere la situazione sotto controllo. Rammarico? Ripeto, vogliamo giocarci le partite viso a viso con l’avversario di turno e non con gli arbitri":