19 Giugno 2017 - Redazione Isola24Sport

Cagliari in A2 con Pozzecco coach? In chiusura con Ferentino l’accordo per il titolo sportivo

CAGLIARI - Il capoluogo della Sardegna potrebbe tornare ad avere una squadra di pallacanestro in serie A2. Il passaggio potrebbe concretizzarsi tra entro mercoledì con l’acquisto del titolo sportivo di Ferentino. Confermato l’incontro tra Stefano Sardara e Vittorio Ficchi. Ma questa non sarebbe l’unica novità. Infatti esiste anche un "piano B", che si chiama Mantova, club che certamente non naviga in buone acque. Cagliari che gioca nel secondo campionato nazionale sembrava cosa fatta un mese fa (come vi avevamo raccontato qui su Isola24sport.it) ma, col passare dei giorni, la trattativa con la società laziale aveva subito un brusco rallentamento legato non tanto alle condizioni economiche, quanto alle garanzie legate a eventuali debiti pregressi contratti del club laziale.

Intanto Sardara già lavora al progetto. La squadra non si chiamerà DinamoLab ma probabilmente Dinamo ACademy Cagliari, acronimo che racchiude la sigla del capoluogo. Con quasi assoluta certezza uno dei giocatori sarà Manuel Vanuzzo, che a 42 anni non è minimamente intenzionato ad appendere le scarpe al chiodo, mentre sul fronte allenatore in pole position (dopo qualche rumors non supportato da certezze su Calvani ndr) c’è Gianmarco Pozzecco, con esperienza da capo allenatore a Capo d’Orlando, dal 2012 al 2014, a Varese l’anno successivo (con le dimissioni presentate a febbraio), per poi andare a fare il vice in Croazia al Cedevita Zagabria. Di fatto, anche come scrive la Nuova Sardegna, gli ottimi rapporti tra Sardara e l’ex play di Varese, Fortitudo Bologna, Udine, Saragozza e Chimki, argento olimpico ad Atene 2004, sono testimoniati anche dal fatto che Pozzecco prenderà parte con la maglia delle Dinamo Legends al match amichevole che si svolgerà a Barcellona domenica 25 giugno. L’idea di Stefano Sardara di costituire una società satellite funzionale alla Dinamo risale ad almeno 4 anni. Dopo un primo assalto fallito, ora pare avere trovato porte aperte a Cagliari dove la fame di basket è davvero tanta.