9 Febbraio 2019 - Ignazio Caddeo

La GSD Key Estate Porto Torres sconfitta 80-66 sul campo del Giulianova

Pagato caro un avvio difficile

GIULIANOVA (ABRUZZO) - Semaforo rosso per il GSD Key Estate Porto Torres nella Serie A di basket in carrozzina. La squadra allenata da coach Lamine Sene non è riuscita a mettere a segno il "colpaccio" sul campo della DECO Group Amicacci Giulianova nella terza giornata di ritorno del massimo campionato italiano. La gara è terminata con il punteggio di 80-66 per i padroni di casa abruzzesi. Partenza piuttosto sofferta per la Key Estate che, in avvio di gara, incassa un parziale di 0-15. Filipski e compagni provano a riavvicinarsi, ma nei primi 10’ fanno fatica a contrastare la precisione della DECO Group. Il quarto termina con una tripla di Filipski ad una manciata di secondi dalla prima sirena, per il 24-12 per Giulianova. Nel secondo periodo i ruoli si invertono. Il GSD trova maggiore consistenza difensiva e precisione in attacco, mentre la DECO Group inizia a faticare. Mosler diventa un incubo per la difesa abruzzese ed il GSD va in progressione, chiudendo il quarto a sole due lunghezze di distanza dai padroni di casa (36-38).

Al rientro in campo, aprono i giochi tre punti di Filipski e la Key Estate mette, per la prima volta, il naso avanti, sul 39-38. I turritani continuano ad esprimersi meglio degli avversari, trovando anche canestri importanti da Bandura. A circa 7’ dalla terza sirena, Porto Torres conduce per 48-45. Un fallo tecnico fischiato al GSD rilancia Giulianova e le due squadre proseguono a braccetto, fino al 54-54 di fine quarto. Negli ultimi 10’ la Key Estate appare stanca e poco lucida e l’Amicacci, tornata pressoché infallibile al tiro, ne approfitta. A circa metà frazione i padroni di casa tornano ad avere un vantaggio di sicurezza, sul 67-60 ed il GSD non riesce a riavvicinarsi più di tanto. Negli ultimi minuti un ulteriore "strappo" degli abruzzesi chiude la contesa.