4 Febbraio 2018 - Redazione Isola24Sport

Il sabato nero della Marcozzi Cagliari e delle due squadre di Norbello

CAGLIARI - Il primo turno della seconda parte della regular season in serie A1 maschile ha registrato le sconfitte interne contro Tennistavolo Lomellino e Top Spin Messina, per Marcozzi Cagliari e Norbello, I primi hanno perso 4-0, i secondi 4-0. L’ucraino Viktor Yefimov, assente nello scorso fine settimana in Coppa Italia, ha ceduto il primo set a Gabriele Piciulin e si è assicurato i tre successivi, prendendosi la rivincita nei confronti dell’azzurrino, che all’andata aveva avuto la meglio alla "bella". Anche Jordy Piccolin (nella foto di Michele Castellani) ha dovuto inseguire, essendosi trovato in svantaggio per 2-0, e lo ha fatto costringendo alla resa per 11-8 al quinto set il nigeriano Olajide Omotayo. Alessandro Baciocchi ha fatto tris, lasciando a secco Carlo Rossi, e Yefimov si è aggiudicato per 3-2 una bella battaglia contro Omotayo. La Top Spin del tecnico Wang Hong Liang ha fatto centro per 4-1 sul campo del Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer, guidato da Eliseo Litterio, che si era portato avanti grazie al 3-0 di Romualdo Manna su Maurizio Massarelli. Antonino Amato, pur non condizioni fisiche ideali, è stato protagonista di una bellissima serata e ha messo sotto per 3-1 il nigeriano Seun Ajetunmobi e con lo stesso punteggio Manna. In mezzo alle due vittorie del palermitano, Seretti ha prevalso per 3-1 su Maxim Kuznetsov. A far partire i titoli di coda è stato Alessandro Di Marino, che ha disposto dell'ucraino Iurii Teteria per 3-0. In classifica l'Apuania guida con 15 punti, seguito da Milano Sport (14), Lomellino (11), Calzitaly Castel Goffredo e Top Spin Messina (7), Cral Comune di Roma (5), Marcozzi (3) e Norbello (2).

Male il Norbello anche nella A femminile. Isolane ko 4-2 in casa contro la Polisportiva Bagnolese Panino LAB. Partenza a razzo delle ragazze di Alberto Pascolini, sospinte dai 3-0 della romena Mihaela-Suzana Encea sulla bielorussa Aleksandra Privalova e di Alessia Turrini su Anna Fornasari. Il team locale, condotto in panchina da Francesco Esposito, non si è demoralizzato e ha risposto con la stessa moneta, ovvero i 3-0 dell'ucraina Diana Styhar su Claudia Carassia e di Privalova su Turrini. A rompere l'equilibrio è però stata ancora Encea, che si è imposta per 3-1 su Styhar. Carassia si è assicurata il punto decisivo, con un 3-1 sul filo del rasoio su Fornasari.