29 Ottobre 2016 - Redazione Isola24Sport

Il CIP Sardegna sostiene il tiro a volo paralimpico

CAGLIARI - La Federazione Italiana Tiro a Volo (FITAV) freme all’idea di essere annoverata nel programma dei Giochi Paralimpici, con un adeguato percorso di attività agonistica connesso. La mole di lavoro incessante perpetrata in questi anni, grazie anche ad un riconoscimento del Cip che risale al 2010, mira proprio a questo obiettivo. E anche in Sardegna non mancano le iniziative che dimostrano, se ce ne fosse ancora bisogno, quanto il Tiro a volo è sport dalle caratteristiche in grado di far eccellere le abilità di coloro che sono soggetti ad impedimenti motori. Paolo Poddighe non ha esitato un attimo nell’offrire la partnership del Cip Sardegna, ente che presiede da circa sedici mesi. Lo ha fatto più precisamente in occasione del primo evento di Tiro a Volo Paralimpico della Sardegna, tenutosi nel campo "Su Pardu" di Villasor. Assieme a lui erano presenti anche il vice – presidente nazionale Fitav Emanuela Bonomi e il delegato FITAV Sardegna Gianfranco Orrù. Ma l’aspetto più importante si è registrato nella lista dei partecipanti che annoverava ben 16 atleti disabili provenienti da diverse località della Sardegna. Prima della gara si è tenuta una lezione di tecnica sportiva tenuta dagli istruttori FITAV Benedetto Barberini, Leonardo Pinna e Vittoriano Mele. Poi largo alla gara dove i partecipanti hanno provato a colpire e rompere il numero più alto di piattelli."Abbiamo deciso di coinvolgere anche gli assistiti INAIL – ha sottolineato il presidente Cip Sardegna Paolo Poddighe – che stanno iniziando il progetto di avviamento allo sport nella stagione attuale. L’obiettivo primario è quello di poter avviare un percorso di attività agonistica paralimpica".

I PARTECIPANTI: 
Oreste Lai (Sestu), Angelo Columbanu (Olbia), Marco Caula (Quartu S. Elena), Alessandro Lampis (Pabillonis), Luigi Dessì (Gonnesa), Annnibale Pireddu (Musei), Luigi Usai (Ozieri), Antonio Giuseppe Pinna (Florinas), Luciano Melis (Monserrato), Silvano Zorco (Villasor), Antonello Carrucciu (Cagliari), Gianfranco Venturini (Sestu), Antonuio Carta (Villacidro), Pierfrancesco Garau (Arborea), Ambra Puliga (Monserrato), Francesco mereu (Sestu)