10 Gennaio 2019 - Ignazio Caddeo

Coppa Italia al via senza la Quattro Mori Cagliari, presenti le altre sarde

Una defezione di una squadra sarda non accadeva dal lontano 1979

CAGLIARI - Potevano essere tre formazioni a rappresentare la Sardegna per l’edizione 2019 della Coppa Italia, ritornata in auge lo scorso anno dopo un lunghissimo stop risalente dal 1979. Alla competizione assoluta maschile e femminile e a quella riservata ai Comitati regionali parteciperanno in tutto trenta formazioni. Il ritrovo è al Palatennistavolo di Terni già dal primo pomeriggio di venerdì con i sorteggi e la disputa dei primi due turni eliminatori. Il giorno dopo ci sarà spazio per il terzo turno e le semifinali. Domenica sarà giorno di finalissime e premiazioni. Si gioca con la formula olimpica che prevede quattro singolari e un doppio. Dall’isola partiranno due compagini: per la competizione d’élite in rosa è stato il Tennistavolo Norbello Comuni del Guilcier a staccare il biglietto per la seconda volta consecutiva grazie alla quinta posizione strappata al termine del girone d’andata. Avrebbe avuto il diritto di gareggiare anche il Quattro Mori Cagliari che si trova a comandare il girone C della A2 femminile, ma ha preferito rinunciare a questa importante vetrina. Il team del presidente Simone Carrucciu sarà presente con un trio spumeggiante coordinato dal tecnico Eliseo Litterio e costituito da Marialucia Di Meo, Diana Styhar e Gaia Smargiassi. Le altre squadre coinvolte, che dopo i sorteggi saranno suddivise nei gironi Giuseppe Molina e Luciano Winderlin, sono: Tennistavolo Castel Goffredo, Teco Corte Auto Cortemaggiore, Polisportiva Bagnolese Panino LAB, Athletic Club, Tennistavolo Coccaglio Alghisi Verniciature, Tennistavolo Savona e Tennistavolo Astra Valdina di A2.

Ma la formula di quest’anno prevede anche l’ingresso di formazioni provenienti dal campionato di primo livello regionale (serie C2). Ogni Comitato aveva totale discrezione sul decidere in che maniera si potesse designare la propria rappresentante. Nell’isola, al momento di stilare i regolamenti, si è precisato che la squadra campione d’inverno della C2 avrebbe potuto prendere parte ad una manifestazione davvero unica per quei contesti. A meritarsi il posto è stato il Tennistavolo Guspini che dopo sette giornate di campionato si è trovato a condurlo a punteggio pieno. Dalla città delle miniere partiranno in quattro: il 100% Michele Lai, Massimiliano Broccia (91,7%), Francesco Broccia (85,7%) e il sangavinese Fabrizio Melis tornato sui tavoli solo di recente. Le quattordici partecipanti saranno suddivise in quattro gironi. Eccole: Tennistavolo Vasto (Abruzzo), TTK Marling (Alto Adige), Tennistavolo Torre del Greco (Campania), Alfieri di Romagna TT Edera (Emilia Romagna), Vigor Velletri (Lazio), TT Club La Spezia (Liguria), Polisportiva Bagnolese (Lombardia), Tennistavolo Senigallia (Marche), Tennistavolo Torino (Piemonte), Tennistavolo Bari (Puglia), Tennistavolo Guspini (Sardegna), Tennistavolo Vittoria (Sicilia), Villaggio Tennistavolo Lucca (Toscana) e Tennistavolo Club Edera Amicis San Giustino (Umbria).