3 Febbraio 2019 - Ignazio Caddeo

Trionfo azzurro ai Giochi del Mediterraneo di Cagliari

A conclusione dell´evento la cerimonia di consegna della bandiera della Confederazione a Tunisi che ospiterà la rassegna il prossimo anno.

CAGLIARI – Altre 14 medaglie per l'Italia nell'ultima giornata di gare a Cagliari per i Campionati del Mediterraneo 2019. Nelle prove riservate alla categoria Minimes, gli under 15, sono arrivati 5 ori, 2 argenti e 5 bronzi. Nella sciabola femminile, medaglia d'oro per Carlotta Fusetti che supera 15-14 in finale la francese Toscane Tori, dopo aver superato ai quarti di finale la spagnola Jimeno Mora per 15-4 e poi in semifinale l'algerina Naila Benchekor per 15-7. Medaglia di bronzo invece per Amelia Giovannelli, sconfitta in semifinale col punteggio di 15-13 dalla transalpina Tori. Edoardo Cantini conquista l'oro nella sciabola maschile. Il livornese si impone in finale per 15-13 sullo spagnolo Madrigal e sale sul gradino più alto di un podio che vede, sulla terza piazza, anche l'altro azzurro Salvatore Pugliese, superato da Cantini nel derby di semifinale col punteggio di 15-7. La francese Alicia Audibert si aggiudica invece la medaglia d'oro nel fioretto femminile superando in finale l'azzurra Guia di Russo per 15-13. Il quadro delle semifinali aveva visto la transalpina fermare sul 15-8 la spagnola Martin Cabell mentre Guia Di Russo si era aggiudicata per 15-13 il derby contro Irene Bertini, che conquista il bronzo. Paolo Santoro ha invece vinto la gara di spada maschile grazie al successo in finale per 13-2 contro l'algerino Mohammed Kraria. In semifinale l'azzurro si era aggiudicato il derby Edoardo Manzo per 11-10, "dirottando" cosi il compagno di Nazionale sul terzo gradino del podio.

È invece Gregorio Isolani a conquistare la medaglia d'oro nella gara di fioretto maschile. Il livornese si è infatti aggiudicato il derby azzurro contro Luca Millo col punteggio di 15-4. Infine, nella spada femminile, successo ancora per l'Italia grazie ad Anita Corradino che vince per 15-7 il match finale contro la spagnola Martinez Vidal, "vendicando" così la compagna di Nazionale, Arianna Scollo, superata in semifinale dall'iberica col punteggio di 15-10. L'ultima medaglia d'oro per l'Italia arriva dalla gara maschile ad armi miste, dove il trio azzurro composto da Lorenzo Ottaviani, Matteo Panazzolo ed Enrico Piatti ha sconfitto prima la Giordania per 30-9 e poi in finale l'Egitto col punteggio di 30-24. Al femminile, invece, l'Italia conquista il bronzo. Il trio formato da Margherita Baratta, Alice Gambitta ed Emma Guarino dopo aver subito la stoccata del 30-29 in semifinale ad opera dell'Algeria, si è imposto per 30-7 nella finale per il terzo posto contro la Giordania, in una gara che ha visto prevalere l'Algeria sulla Spagna. In gara nelle categorie Minimes anche quattro atleti sardi. Edoardo Fiesoli (Circolo Schermistico Sassarese), si è fermato agli ottavi nel fioretto maschile, sconfitto dall'algerino Braham Ould col punteggio di 15-11. Stop ai quarti per lo spadista Leonardo Boi (Accademia d'Armi Athos), fermato dal portoghese Diogo Onofre per 15-7. Stesso turno di stop per la fiorettista Anna Piras (Club Scherma Cagliari), sconfitta 15-3 dalla connazionale Irene Bertini. La spadista Eleonora Spinas (Cus Cagliari), si è fermata nel turno delle 16, sconfitta 15-9 dall'algerina Leia Malek. A Leonardo Boi è stato anche consegnato il premio del Panathlon per il miglior atleta sardo della competizione. A conclusione dell'evento cagliaritano, si è svolta anche la cerimonia di consegna della bandiera della Confederazione del Mediterraneo che è passata da Cagliari a Tunisi che ospiterà la rassegna il prossimo anno.

FONTE FOTO: TRIFILETTI-BIZZI/FIE