29 Gennaio 2019 - Ignazio Caddeo

Da venerdì a domenica il campionati del Mediterraneo a Cagliari

In città 250 giovani atleti da 24 Paesi

CAGLIARI - Duecentocinquanta giovani schermidori che arrivano da ventiquattro Paesi, affacciati sul mare. Tra continenti, Europa, Africa e Asia, presenti alla sedicesima edizione dei Campionati del Mediterraneo di scherma in programma a Cagliari dall'1 al 3 febbraio. In gara i migliori giovani talenti internazionali che fra qualche anno saranno alle Olimpiadi a contendersi magari la medaglia d'oro: in pedana caderti, giovani e under 15. È la terza volta che l'Italia ospita questa manifestazione: i precedenti sono quelli di Chiavari e Siracusa. Trentaquattro gli atleti azzurri in gara. La delegazione azzurra, guidata dal vicepresidente vicario Paolo Azzi, sarà composta anche dai maestri Francesco Archivio per il fioretto, Alessandro D'Alessio per la sciabola e Francesco Leonardi per la spada. Il medico al seguito degli azzurri sarà la dottoressa Federica Mango. Per l'occasione si potrà intravedere il futuro villaggio dello sport di Cagliari. Gli assalti coinvolgeranno il palazzetto dello sport e due palestre degli impianti Coni a poche decine di metri dallo storico tempio del basket che negli anni Settanta si riempiva per le partite del Brill. "Per l'Italia - ha detto il presidente della federazione scherma nazionale Giorgio Strano dopo i ringraziamenti al comitato organizzatore presieduto dal numero uno dell'Accademia d'armi Athos di Cagliari Luca Zicca - non sarà una passeggiata perché anche dall'area del nord Africa, come dimostrano i risultati delle Olimpiadi, il livello competitivo è salito tantissimo. Noi alle Olimpiadi con 125 medaglie siamo la federazione più premiata in Italia, battuta a livello internazionale solo dagli Usa nell'atletica. Sarà un'occasione per crescere".

Sardegna in ballo anche per future manifestazioni internazionali di scherma e soprattutto rappresentata con un poker di under 15: la spadista Eleonora Spinas del Cus Cagliari, la fiorettista Anna Piras del Club Scherma Cagliari, il fiorettista Edoardo Fiesoli del Circolo Schermistico Sassarese e lo spadista Leonardo Boi dell'Accademia d'armi Athos.