11 Settembre 2017 - Redazione Isola24Sport

Parma decreta la retrocessione della Nuoro Softaball dopo sedici stagioni: finisce un ciclo

BANCO DI SARDEGNA NUORO: starters: 21/3b Fama; 54/2b D'Andrea; 55/1b Musitelli; 23/c Corbellini; 9/p Thomas Johnson; 8/dp Piras; 15/ss Zidda; 3/rf Gnani; 88/cf Corda; 5/lf Sini Elena. In gara quattro: 21/ss Fama, 9/cf Thomas Johnson; 8/3b Piras, 34/dp Pirisinu, 88/lf Corda, 24/p Brandino.

TAURUS OLD PARMA: starters: 15/ss Filler; 10/1b Gaita; 12/c Mazzoni; 24/dp Ghillani; 69/lf Mancini; 7/cf Contini; 5/rf Giovanardi; 67/3b Tagliavini; 13/2b Reverberi; 35/p Soumeru. In gara quattro: 15/2b Filler, 24/lf Ghillani, 69/cf Mancini, 35/dp Soumeru, 67/ss Tagliavini, 27/3b Slawitz, 22/p Mori.

ARBITRO Capo: Raul Salgado Perez

ARBITRO 1^ base: Gianluca Magnani

ARBITRO 3^ base: Salvatore Biondillo

NUORO - Il "Quadrifoglio" di Parma ha segnato la fine di un ciclo, forse, per il Banco di Sardegna Nuoro Softball, che conclude la sua sedicesima stagione consecutiva nella massima serie nazionale con due sconfitte  e la retrocessione nella categoria inferiore. In gara uno andavano subito in vantaggio le nuoresi, grazie ai singoli di Amanda Fama (che  realizzava l’unico punto della formazione ospite) e Musitelli. Ma il Taurus Parma nel successivo attacco batteva facilmente i lanci di Noelle Johnson, e si portava sul 2-1, dilagando nei successivi innings, davanti ad una Nuoro Softball che appariva spenta ed incapace di reagire. Il finale, senza grandi sforzi, premiava il Parma con un perentorio 6-1, ed offriva su un piatto d’argento alla formazione di casa ottime possibilità di portare a casa la permanenza in ISL L' ’ultima gara ufficiale in Italian Softball League 2017 per il Banco di Sardegna era un’altra sconfitta, sia pure di misura. Un 3-2 segnato dalla pioggia, che ha visto le nuoresi andare in vantaggio nel primo inning: il doppio di Musitelli  permetteva ad Amanda Fama di segnare il primo punto per il Banco, ma il primo inning era quasi la fotocopia di quello della gara precedente, col Parma che recuperava e si portava sul 2-1. Nel quarto inning ancora Fama era capace di realizzare un singolo, ma i successivi battitori non sfruttavano la gran battuta dell’americana; stessa sorte in seguito al doppio di Erika Piras, ed al singolo di Musitelli, che non portavano punti al Banco di Sardegna. Dopo oltre un’ora di stop a causa della pioggia, riprendeva il gioco ed il Taurus Parma senza troppi sforzi incrementava il suo vantaggio. In chiusura di gara il singolo di Erika Piras mandava a punto la giovanissima promessa del softball sardo, Giada Zidda, appena 15 anni. Forse un segno di speranza in una serata ed una stagione da dimenticare, che porta la Nuoro Softball nella categoria inferiore.