15 Giugno 2018 - Ignazio Caddeo

Il Banco di Sardegna Nuoro affronta Saronno per interrompere il digiuno

Le verdazzurre tornano sul diamante del Campo Francesco Sanna per affrontare la formazione lombarda, attualmente quarta in classifica

NUORO - A quasi un mese di distanza dall’ultimo confronto casalingo, il Banco di Sardegna Nuoro riabbraccia il diamante amico del Campo Francesco Sanna in occasione della doppia sfida che domani (ore 18, arbitri Vargiu e Nearco) lo vedrà affrontare il Saronno quarto in graduatoria (6 vinte e 6 perse fino a ora). La situazione di classifica delle verdazzurre non è certo rosea: la squadra infatti è ancora sola all’ultimo posto nel Girone A con un bilancio di una vittoria e 11 sconfitte. Le ultime delle quali incassate sabato scorso a Collecchio (3-0 in gara 1 e 2-0 in gara 2). In Emilia, però, la squadra ha mostrato importanti segnali di risveglio: "Rispetto alla gara d’andata i miglioramenti sono stati evidenti – spiega Arianna Pecci – e per questo siamo moderatamente soddisfatte. Abbiamo battuto di più, e le due lanciatrici si sono comportate piuttosto bene in pedana. Siamo state condannate da qualche errore di troppo, ma in generale ho visto una squadra in crescita". A Collecchio il Banco di Sardegna ha schierato come lanciatrice partente Kirsten Scheele, esperta nazionale olandese (classe 1983) a lungo protagonista in patria con le casacche di Terrasvogels e Spaarks Harlem. La formazione di Villani ha capitalizzato al massimo le 6 valide concesse dalla pitcherorange per portare a casa la vittoria, ma l’esordio di Scheele in verdazzurro non può certo essere giudicato negativamente: "Con lei abbiamo arricchito nuovamente il reparto lanciatrici – aggiunge l’ex Cali Roma – assieme a Petmecky sono certa che ci darà una grossa mano. Ormai il roster è quasi al completo".

Pecci sposta quindi il mirino verso la sfida di sabato contro Saronno. L’obiettivo, neanche a dirlo, è quello di ritrovare quel successo che manca dalla sfida d’andata, quando le nuoresi seppero imporsi grazie al punto portato a casa base da BriannaGatlin: "Cercheremo di giocare bene e vincere, come sempre – prosegue –viste le numerose defezioni ci aspettavamo una partenza un po’ lenta. Finalmente la situazione di emergenza sembra essersi risolta: la squadra, quando può esprimersi al completo, a mio giudizio è assolutamente competitiva. Sarà importante aumentare l’aggressività nel box di battuta, ma in generale sono ottimista e credo che sapremo presto tirarci fuori dalla zona più buia della classifica".