24 Giugno 2018 - Ignazio Caddeo

Banco di Sardegna Nuoro corsaro a Parma

La squadra di Caballero Torres vince entrambi i confronti del Campo Quadrifoglio e lascia l’ultima piazza in classifica

PARMA (EMILIA ROMAGNA) - L’operazione sorpasso è riuscita in pieno. Il Banco di Sardegna Nuoro ha sbancato il Campo Quadrifoglio di Parma (1-0 in gara 1 e 2-1 in gara 2) grazie soprattutto a una prestazione di grande solidità delle proprie lanciatrici, e ha superato in classifica le emiliane lasciandole solitarie all’ultimo posto. In gara 1 le pitcher partenti Courtney Auger e Kirsten Scheele vanno avanti a suon di strikeout, impedendo agli attacchi di sbloccare il punteggio per i primi cinque inning. Durante la sesta frazione arriva la svolta del match: dopo aver guadagnato una base ball, Brianna Gatlin – con grande caparbietà - riesce a rubare il sacchetto di seconda. Quindi, approfittando di un errore della difesa parmense sul tentativo di rubata della terza base, vola a siglare il punto dell’1-0 Banco di Sardegna. La reazione dell’Old Parma è blanda: per rivedere una valida battuta dalle padrone di casa, infatti, bisogna attendere addirittura il settimo inning. A quel punto, però Scheele mantiene la freddezza e porta a casa le ultime eliminazioni che consentono alle nuoresi di blindare il successo (1-0).

Anche la seconda sfida si rivela particolarmente equilibrata. Petmecky, chiamata a sostituire Scheele in pedana di lancio, concede poco o nulla all’attacco dell’Old Parma, mentre in attacco le nuoresi continuano a mostrarsi decise. La gara si sblocca nella terza ripresa: Nuoro riempie le basi con una valida, un errore e un colpito, e il successivo singolo di Pecci permette di andare sul 2-0. Parma non riesce a impensierire il Banco di Sardegna fino al sesto inning, quando il doppio di Kincannon e il singolo di Migliorini regalano all’Old Parma il 2-1. Riboldi e compagne ci provano e battono un’altra valida nel corso dell’ultimo inning, ma le verdazzurre non tremano e provvedono senza esitazioni agli ultimi out necessari per la vittoria.

"Faccio i complimenti alle nostre lanciatrici – dice il numero uno del Nuoro Softball Totoni Sanna – hanno fatto veramente dei miracoli. La squadra sta crescendo, e col passare degli allenamenti prende sempre maggior confidenza con questa realtà. Non bisogna però cullarsi sugli allori: la vittoria è importante, ma di certo è ancora insufficiente per portarci fuori dalle cattive acque. Bisognerà continuare su questa strada migliorando ulteriormente in battuta".