29 Aprile 2019 - Ignazio Caddeo

Taekwon-do: Marco Meggiorin torna a casa senza medaglia dal mondiale ma con tanta esperienza in più

Tanta esperienza in chiave futura nella rassegna iridata per il quattordicenne atleta della palestra monserratina Accademia Taekwon-Do ITF

INZELL (GERMANIA) - Esordio al mondiale senza medaglia, ma con tanta esperienza in chiave futura, per Marco Meggiorin, Il quattordicenne atleta della palestra monserratina Accademia Taekwon-Do ITF ha dato tutto e per lui il futuro non può che essere roseo. Tutto sommato non potevamo chiedere troppo al nostro Marco Meggiorin, che ha esordito in un Campionato Mondiale a 14 anni. "Nello sport ci sono anche occasioni nelle quali non si vince, uno sportivo vero lo mette in conto, e anche nella sconfitta riesce a trovare il modo di crescere ed a trovare motivazione - ha affermato in merito alla partecipazione iridata di Meggiorin il Maestro Dino Denei - Abbiamo sostenuto Marco in tutto il suo percorso, dalla selezione per la nazionale sino al momento in cui ha fatto l’ultimo combattimento. Ha sofferto nel combattimento individuale, ma ha metabolizzato l'esperienza e solo 2 giorni dopo si è rifatto nel combattimento a squadre, portando alla squadra un bel 4-0, che però non è bastato per la vittoria. Marco – conclude Denei - torna a casa senza medaglia, ma in questa competizione doveva maturare, crescere, imparare e portare via una bella esperienza e questa sera sarà nuovamente in palestra, e inesorabilmente si allenerà con tutti i suoi compagni, come se il Campionato Mondiale fosse ancora davanti a noi e non alle spalle".

Al mondiale di Inzell hanno partecipato 1300 atleti, provenienti da 64 paesi. L’Italia porta a casa 2 medaglie, una d’oro in forme con il Campione del Mondo Timothy Bos e il bronzo (sempre in forme) ottenuto dall’esordiente Sara Flamini.